Gestalt Empowerment

Gestalt Empowerment di Paolo Baiocchi

Il Progetto

Abbiamo collaborato alla realizzazione del Manuale di Paolo Baiocchi curandone ogni aspetto editoriale: dall’impaginazione all’editing, dal supporto per la distribuzione alla cura dei dettagli in fase di prestampa.

L’Autore

Paolo Baiocchi è medico-psichiatra e psicoterapeuta. dopo una formazione in ipnosi, dove ha iniziato a esplorare gli stati di coscienza, si è dedicato completamente alla psicoterapia della Gestalt, individuale e di gruppo.

È oggi direttore dell’istituto Gestalt Trieste, Scuola di Specializzazione in psicoterapia per medici e psicologi. È stretto collaboratore di claudio naranjo nei programmi S.a.T. la sua indagine sui funzio- namenti interiori della mente e sul processo terapeutico si è con- centrata nell’ambito della comuni- cazione umana, dove ha messo a punto il metodo denominato comunicazione Sana® e un metodo sul tema delle emozioni di disagio. in particolare è coinvolto nella co- struzione di metodi per diffondere a largo raggio la conoscenza delle emozioni e le modalità per la loro gestione. da anni è attivo nella ricerca di metodiche innovative per lo sviluppo della volontà e dell’in- terconnessione che essa contrae con la mente e il cervello.

 

Questo libro non è un manuale di autoaiuto. È un acciarino per accendere un fuoco.
Quello che si sprigiona quando più persone uni- scono le menti per scambiare idee e i cuori per offrire alleanza, in un processo creativo.

La forza del libro non è nei principi che trasmette o negli esercizi che propone. leggerlo, pur attentamente, libera soltanto il dieci per cento del suo potenziale. Se invece viene messo in pratica, guida un gruppo a scatenare il potere costruttivo degli scambi umani di qualità.

La magia non è generata dal manuale, ma dall’incontro tra le persone. Le procedure, come tutte le ricette, non hanno il potere di creare nulla.

Ma se sperimentate per evocare l’intelligenza collettiva, esse donano fedelmente regali ina- spettati.
Provare per credere.

Paolo Baiocchi

Auguro ai gruppi di Gestalt Empowerment di poter creare delle cellule di pensiero autonome, dove la li- bertà di espressione, lo sviluppo dell’amore e quello dell’efficacia siano ben bilanciati.

Claudio Naranjo